martedì 7 ottobre 2008

DALLA DIREZIONE

Il presidio continua, tra il freddino perchè le temperature sono cambiate e un po' di stanchezza ma noi non molliamo.
A caratterizzare la giornata di ieri è stata la convocazione dei rappresentanti sindacali in direzione. Sono stati ricevuti dall' Ing. Buble che ha chiesto quale fosse stata la nostra decisione in merito ai pezzi di ricambio. Inutile dirlo ormai, siamo in attesa dell'incontro a Roma del 8 ottobre, dove FIM, FIOM E UILM si incontreranno per quale linea prendere. A noi non ci resta che fare una sola cosa: CONTINUARE IL PRESIDIO E NON PERMETTERE CHE ESCA NULLA...
Un applauso da parte mia e crede da parte di tutti a VITO e a PAOLO che anche stanotte hanno dormito là, speriamo che le brande siano ancora intere!!!

13 commenti:

elettroman ha detto...

Grandi VITO e PAOLO siete tutti noi

Anonimo ha detto...

Ex lavoratori IAR-SILTAL ovvero cassa integrati SILTAL, chi per volontà o per caso entra nel vostro blog e legge i commenti senz'altro si convincerà di assistere ad un vero spettacolo tragicomico: Tutti contro tutti o quasi, da un estremo all'altro. Tesserina contro tesserina e questo è ancora più grave! Sembrate allo sbando, senza una direttiva da seguire tutti assieme. Una piccola "armata brancaleone" dove c'è chi vuole e cerca un po' di luce approfittando di questa situazione. C'è chi ha in tasca la verità rivelata e c'è chi ha assolutamente ragione e cerca di convincere gli altri ma con scarso successo. Non vogliamo parlare degli analfabeti che fanno sfoggio delle 27 parole che sanno mettere in fila (sempre quelle). C'è chi vuole ancora collaborare con qualcuno che forse non se lo merita.... sperando...ma, scusatemi c'è qualcuno che cerca informazioni sullo stato dei "lavori" del tribunale che stà gestendo il caso IAR-SILTAL? Qualcuno ha controllato la capacità economica e la solvibilità di chi ha comprato il gruppo IAR-SILTAL? A chi vanno i soldi dei prodotti assemblati dalla IAR-SILTAL ed ora venduti dalla SILTAL S.P.A.? Tutto esperito, tutto già a vostra conoscenza? Bene, qualcuno lo può anche spiegare?
Lo spettacolo che state dando sul vostro blog è vecchio ed avvilente: Vecchio perchè non ha fatto un passo avanti dagli anni 80cioè nel momento più drammatico anzichè essere uniti siete divisi da una debolissima ideologia e questo secondo me vuol dire essere conservatori ad oltranza.
Avvilente per quel che scrivete che verrà sicuramente letto da chi è parte in causa come il vostro amministratore delegato (vecchia volpe che i ben informati dicono che comunque percepisce 70.000,00 Euro all'anno) i sorrisetti che si fa assieme ai suoi collaboratori e che appena intravvede uno spazio tra lavoratori ed i loro sindacati non perderà tempo per infilarsi e portare a casa il bottino. Così la vedo io. Panem et circense chiedeva l'antico popolo romano. Oggi il pane è cibo per ricchi e se lo tengono a voi solo circense cioè, calcio, isola dei famosi, grandi seni e fondo schiena.
Cari ex lavoratori dovrete abituarvi alle aragoste, scampi e mazzancolle, rigorosamente con polenta.

Anonimo ha detto...

E' proprio vero,dopo aver letto la lettera dell'anonimo penso sempre di piu' che UN BEL TACERE NON FU MAI SCRITTO.
Buona serata a tutti e che la notte vi porti consiglio,soprattutto all'anonimo.
Lavoratrice Siltal

Anonimo ha detto...

Quello che facciamo
è soltanto una goccia nell'oceano.
ma se non ci fosse quella goccia
all'oceano mancherebbe.
Madre Teresa di Calcutta

Anonimo ha detto...

non insultate MADRE TERESA VERGOGNATEVI

elettroman ha detto...

Sei stato grande condivido ogni virgola di quello che hai detto sarei contentissimo di fare la tua conoscenza anche virtuale l'unica pecca in tutti i discorsi che possiamo fare è che ancora oggi dopo quello che è successo e sta succedendo basta una telefonata del ROM e tutti corrono a lavorare

Anonimo ha detto...

non insultate MADRE TERESA VERGOGNATEVI.
Anonimo sei proprio ignorante nel senso che ignori,quello che ho scritto è una citazione tratta dal libro di Madre Teresa direi molto significativa visto il momento che stiamo attraversando, non intendevo insultarla.

Anonimo ha detto...

Un uomo non è che il prodotto dei suoi pensieri:
ciò che pensa egli diventa.
(Gandhi)
Dedicata all'anonimo/a che ha pensato che prendessi in giro Madre Teresa,una citazione di Gandhi tutta per te.

Anonimo ha detto...

scusate ma invece di litigare su madre teresa di calcutta non e' meglio pensare che ora siamo di nuovo senza stipendio da almeno 3 mesi e che ora ritornano di nuovo le bollette da pagare a chi le mandiamo le bollette direttamente a caraffini o ai sindacalisti nazionali che hanno permesso a questo immobiliarista di comprare l azienda senza prendere informazioni sul suo conto.bastava leggere su internet oppure fare una semplice telefonata ai sindacalisti dell umbria.

Anonimo ha detto...

le bollette datele oggi a nosiglia, visto che ancora non pensate di trovarvi un posto di lavoro.

Anonimo ha detto...

Ma brutto stronzo/a credi sia così
semplice trovare lavoro?mancavi giusto te a farci la morale.

Anonimo ha detto...

Silenzio!!! Che nessuno parli (o scriva).
In questo blog ci può essere anzi c'è chi dorma o manovra e non deve essere disturbato.
L'autoctona lavoratrice Siltal non più in grado di dare cattivi esempi, ora da buoni consigli. Però un altro cattivo esempio ha saputo darlo consigliando di tacere. (Che sia di ritorno il vecchio centralismo democratico o è solo uno slogan di questi nostri bei partiti conservatori?).
Se avessimo giocato alla battaglia navale oserei dire che la nostra lavoratrice Siltal si sia sentita colpita, che stia affondando non lo so.
(Questa mattina 8/10/2008 passando casualmente per la strada che confina con i magazzini Siltal ho notato due - tre camion intenti a caricare).

Anonimo ha detto...

tranquilli sono camion BAXI che caricano visto che abbiamo magazzini comuni,comunque meglio vigilare