venerdì 3 luglio 2009

CRONACA DI UNA MATTINATA ALL'INPS

Come già detto ieri, abbiamo deciso di andare all'inps di vicenza stamattina per aver chiarezza su quello che stanno facendo. Siamo arrivati li intorno le 9.30 e abbiamo chiesto del direttore che purtroppo non era presente. A quel punto ci siamo recati al 4 piano allo sportello cassa integrazione dove la gentilissima impiegata ci ha riferito che la commissione cassa integrazione era riunita e se avevamo pazienza di aspettare fino alle 11.00 avremo potuto parlare anche con la responsabile. L'attesa non è stata poi così lunga, un caffè quattro chiacchere e un quarto d'ora prima delle 11 siamo stati ricevuti ( beh a dire il vero ci hanno raggiunto nella sala d'aspetto). Gli abbiamo illustrato il nostro problema e l'impiegata ci ha detto che gli dispiaceva ma che il file sarebbe stato elaborato la settimana prossima e quindi bonifico sarebbe partito lunedì 13 luglio...Siamo stati insistenti tanto che gentilmente ci hanno detto che avreebbero fatto l'impossibile per riuscire a farlo entro lunedì alle 10,00 in modo che partisse il bonifico...Gli ho lasciato la mia e-mail affinchè mi facessero sapere...
Beh, a quanto pare non abbiamo sbagliato ad andare a vicenza a far pressione e ringrazio chi era con me: Willy, Marco, i tre Michele, Carlo, Massimo e Ombretta perchè alle 14,53 mi è arrivata un'e-mail con il seguente testo:
Le comunico che la collega è riuscita a completare il lavoro, come promesso. Lunedì mattina provvederemo a "lanciare il programma per il bonifico". La saluto cordialmente
Io non voglio far polemiche ma qualche esterno Siltal, che sta dietro alla scrivania si faccia gli affari suoi visto che per noi ha fatto sempre gran poco...
E la prossima volta gli abbiamo detto che andiamo in cento...

15 commenti:

Anonimo ha detto...

Sono contento per Voi . Uniti e decisi si viene ascoltati .
Un saluto a Tutti.

Antonio.

Anonimo ha detto...

Pubblicato nel monferrato on line

Furto nell'ex fabbrica... in tuta da lavoro
Occimiano - 25/06/2009


Quando i Carabinieri del nucleo radiomobile li hanno sorpresi, stavano «lavorando» a smantellare l’impianto elettrico per recuperare il rame, vestiti con tanto di tuta professionale. È accaduto ieri, giovedì, verso le 10, nella zona industriale di Occimiano. Antonio Figuccia, 33 anni, e Filippo Di Natale, 20 anni, entrambi di Rivarone, dopo essersi introdotti nei capannoni in disuso della Iar Siltal, avevano cominciato a rimuovere i cavi della rete elettrica quando una pattuglia è passata nella zona e ha notato l’auto nel piazzale dell’ex stabilimento. Alla vista dei militari i due, entrambi già noti alle forze dell’ordine, si sono dati alla fuga a piedi ma sono stati raggiunti, bloccati e subito dopo dichiarati in arresto con l’accusa di concorso in furto aggravato.

Comparsi davanti al giudice per l’udienza di convalida, sono stati condannati con rito direttissimo alle pena di 8 mesi di reclusione e 100 euro di multa. Potendo usufruire della sospensione condizionale, sono stati rimessi in libertà subito dopo il processo. Durante l’udienza avrebbero confessato altri furti per i quali si procederà in un secondo tempo.

Anonimo ha detto...

Ciao a tutti
vi informo che nel sito INPS ho verificato il versamento della cig di maggio.Penso che tra qualche giorno li troveremo in conto.
Buona giornata a tutti.
Dipendente Siltal Bassano

Anonimo ha detto...

TRATTO DALL'ESPRESSO DEL 23/06/09
L'ESERCITO DEI DISOCCUPATI:Per avere un'idea di come l'autunno rischi di scaricare sull'Italia un'ondata di nuovi disoccupati si può partire dal Veneto. A Bassano del Grappa i 70 lavoratori della Balestra, un'azienda orafa nata nel 1882, hanno già ingrossato le fila dei disoccupati ufficiali: per loro la mobilità è scattata da dicembre, con la messa in liquidazione dell'azienda. In altre situazioni di crisi conclamata, sempre a Bassano, i dipendenti figurano invece ancora tutti al loro posto, sebbene non mettano piede in fabbrica da mesi. Accade alla Siltal, dove si producevano frigoriferi e dove la crisi produttiva si protrae da tempo."L'azienda ha boccheggiato per due anni e noi abbiamo tirato avanti con 600 euro al mese", racconta un operaio di 51 anni che, per pudore, chiede di non rivelare il nome. "Per fortuna il direttore della banca mi ha prorogato il mutuo di un altro anno, fino al 2013, altrimenti avrei rischiato di perdere anche l'appartamento", aggiunge. Ora però la cassa si sta esaurendo: "A luglio i 240 dipendenti saranno probabilmente disoccupati", dice Gloria Berton della Cgil di Vicenza, che in Veneto prevede "il contraccolpo più duro dopo le ferie, con la fine degli ammortizzatori".

Anonimo ha detto...

Incontro per Siltal a Roma. I sindacati: «La solita minestra...»
ROMA - 17/07/2009


Si è svolto questa mattina, venerdì, alle 11, l’incontro programmato al Ministero della Attività produttive a Roma per la Siltal.

Presente Gabrio Caraffini e manager Novarese e Borrelli, i commissari ministeriali e i rappresentanti sindacali, sia locali che nazionali.

Deludente il quadro secondo le organizzazioni sindacali. Nessun elemento di novità è emerso dall’incontro - spiegano in sostanza Tonio Anselmo, FIM-Cisl, e Mirko Oliaro, FIOM-Cgil - rispetto alla situazione di immobilizzazione registrata negli ultimi.

Unica nota positiva l’assicurazione del manager Novarese che si provvederà al versamento degli stipendi di giugno in quota pari al 50% entro la giornata di oggi e - per la rimanenza - nel corso della prossima settimana.

«Caraffini - spiegano Anselmo e Oliaro - ha riproposto la la solita ricetta dicendo che sta mettendo a punto l’operazione della vendita degli immobili a un fondo e con le risorse che otterrà finanzierà il rilancio dell’azienda. Abbiamo fatto presente che l’operazione che doveva essere messa a punto chiedendogli quando pensa che questa eventualità si concretizzerà e lui ritiene che nel giro di tre mesi si arriverà al risultato. Naturalmente prenderemo in considerazione l’eventualità quando si sarà concretizzata».

Caraffini ha anche annunciato che «a breve - col che intende nella prima decade di settembre - saranno disponibili i soldi per coprire il pagamento degli stipendi di ottobre e novembre del 2008 che finora sono rimasti impagati».

A Roma si è anche cominciato a discutere sull’eventualità di proseguire o meno il controllo di garanzia da parte dei commissari.

Il periodo di sorveglianza sarebbe finito il 26 di luglio ma siccome non sono stati raggiunti gli obiettivi - sottolineano ancora le organizzazioni sindacali - ci saranno contatti per definire modalità utili a compensare la carenze rispetto al contratto.

È infine stata consegnata la documentazione relativa alla attività industriale e commerciale per il 2009 al ministero, alle organizzazioni sindacali e ai commissari per le verifiche in vista del prossimo incontro calendarizzato a settembre.

Sul fronte degli ammortizzatori sociali è stata confermata entro la fine del mese di luglio l’apertura di una finestra di mobilità volontaria per chi si aggancia alla pensione o ha la possibilità di cambiare occupazione.

Lunedì si svolgerà un’assemblea nello stabilimento di Ticineto per informare i lavoratori sull’andamento dell’incontro.




Massimiliano Francia

Anonimo ha detto...

Incontro per Siltal a Roma. I sindacati: «La solita minestra...»
ROMA - 17/07/2009


Si è svolto questa mattina, venerdì, alle 11, l’incontro programmato al Ministero della Attività produttive a Roma per la Siltal.

Presente Gabrio Caraffini e manager Novarese e Borrelli, i commissari ministeriali e i rappresentanti sindacali, sia locali che nazionali.

Deludente il quadro secondo le organizzazioni sindacali. Nessun elemento di novità è emerso dall’incontro - spiegano in sostanza Tonio Anselmo, FIM-Cisl, e Mirko Oliaro, FIOM-Cgil - rispetto alla situazione di immobilizzazione registrata negli ultimi.

Unica nota positiva l’assicurazione del manager Novarese che si provvederà al versamento degli stipendi di giugno in quota pari al 50% entro la giornata di oggi e - per la rimanenza - nel corso della prossima settimana.

«Caraffini - spiegano Anselmo e Oliaro - ha riproposto la la solita ricetta dicendo che sta mettendo a punto l’operazione della vendita degli immobili a un fondo e con le risorse che otterrà finanzierà il rilancio dell’azienda. Abbiamo fatto presente che l’operazione che doveva essere messa a punto chiedendogli quando pensa che questa eventualità si concretizzerà e lui ritiene che nel giro di tre mesi si arriverà al risultato. Naturalmente prenderemo in considerazione l’eventualità quando si sarà concretizzata».

Caraffini ha anche annunciato che «a breve - col che intende nella prima decade di settembre - saranno disponibili i soldi per coprire il pagamento degli stipendi di ottobre e novembre del 2008 che finora sono rimasti impagati».

A Roma si è anche cominciato a discutere sull’eventualità di proseguire o meno il controllo di garanzia da parte dei commissari.

Il periodo di sorveglianza sarebbe finito il 26 di luglio ma siccome non sono stati raggiunti gli obiettivi - sottolineano ancora le organizzazioni sindacali - ci saranno contatti per definire modalità utili a compensare la carenze rispetto al contratto.

È infine stata consegnata la documentazione relativa alla attività industriale e commerciale per il 2009 al ministero, alle organizzazioni sindacali e ai commissari per le verifiche in vista del prossimo incontro calendarizzato a settembre.

Sul fronte degli ammortizzatori sociali è stata confermata entro la fine del mese di luglio l’apertura di una finestra di mobilità volontaria per chi si aggancia alla pensione o ha la possibilità di cambiare occupazione.

Lunedì si svolgerà un’assemblea nello stabilimento di Ticineto per informare i lavoratori sull’andamento dell’incontro.




Massimiliano Francia
Articoli correlati26/01/2009 Siltal, arrivano gli stipendi e la cassa

Anonimo ha detto...

Lunedi' 20 confermata Assemblea a Ticineto dalle ore 15 alle 17 .

Antonio.

Anonimo ha detto...

GRAZIE ANTONIO ANSELMO !

Grazie alle tue info almeno ogni tanto abbiamo delle novita' .

Grazie CISL !

Anonimo ha detto...

Si grazie di averci mandato in mezzo ad una strada,sindacalisti di mer..!

xxxx ha detto...

Anonimo ha detto...
Si grazie di averci mandato in mezzo ad una strada,sindacalisti di mer..!

....non permetterti ..senno' sta papera chiude ancora il blog...impara a soffrire in silenzio ...mi raccomando ...MUTI !!!

Jave ha detto...

Io sono Dio sono io che vi ho creato vi distrussi gia una volta con il diluvio universale perchè vidi che tra di voi mancava l'unità e lo spirito di fratellanza ed ora per l'ennesima volta vi state ripetendo vi ho mandato pene stenti e fatiche e voi imprterriti avete continuato disprezzandovi tra voi vi ho indicato più volte la via e la verità e voi con gli occhi chiusi avete continuato per la vostra strada ed ora che dovreste unirvi cercando di comportarvi secondo quelli che sono i miei comandamenti ancora una volta vi ammazzate tra voi proprio come Abele e Caino allora non mi resta altro che ......

Anonimo ha detto...

Andare a cagare ST...ZO!!!!
Soprattutto non nominare il nome di DIO invano e per dire le tue cazzate!!!!
Rosi un consiglio richiudi i commenti.
Ciao una tua collega.

Anonimo ha detto...

se dovesse chiuderlo di nuovo andate su http://siltal.liberta-di-pensiero.over-blog.it e'stato creato propio per dar voce agli operai siltal in caso di boicottaggio

Anonimo ha detto...

Non ha scritto Anselmo ....
L'avviso per l'assemblea di lunedi' 20 ....

Antonio.

elettroman ha detto...

MI è STATO ACCREDITATO L'ASSEGNO FAMILIARE DI OTTOBRE 2008