mercoledì 24 settembre 2008

I NOSTRI RINGRAZIAMENTI


15 commenti:

Anonimo ha detto...

ciao volevo scusarmi per aver dato del verme a qualcuno ma quando leggo certe cose mi girano un pò le p.... non solo per me ma per altri colleghi che sono fuori a presidiare dalle 6.30 del mattino fino a sera e ci preparano anche il pranzo senza avere nessun guadagno,lo sò che ognuno è libero di scrivere e pensare ciò che vuole però anche se quello che stiamo faccendo non servisse a niente noi lo facciamo perchè ci crediamo dunque anche tu ci devi rispettare.Se noi volevamo solamente giocare e mangiare potevamo tranquillamente trovarci lo stesso da qualche altra parte magari alle 11 del mattino dopo una bella dormita .P.S.un grazie particolare a Rosy,Alice,Cinzia,Renza,Marisa e anche a tutti quelli che hanno contribuito sia economicamente che moralmente,i sindacati che ci hanno appoggiato ,tutti i colleghi che hanno partecipato e anche agli anonimi che ci hanno criticato perchè mi hanno resa ancora più forte nelle mie convinzioni .Un bacio Valentina

Anonimo ha detto...

CIAO.. SONO UN VOSTRO EX COLLEGA...SABATO C'E' IL RALLY CITTA DI BASSANO E DOMANI PER TUTTO IL GIORNO SONO AL PALAZZETTO PERCHE' NON VI ORGANIZZATE E ANDATE A MANIFESTARE CON UN BEL STRISCIONE? SICURAMENTE CI SARANNO TANTE TV.. VISTO CHE E' ALLA 25 EDIZIONE...CIAO

mordillina ha detto...

Ciao, sono minnie, e sono venuta a trovarvi ieri... Mi sono tanto divertita, avrei voluto mangiarvi tutti i panini, ma non mi hanno lasciato... TORNERO', anche se spero proprio che da martedì non siate più davanti ai cancelli, ma che la situazione si risolva nel migliore dei modi! Un bacione ragazzi e soprattutto, grazie Rosy (anche x il commento nel mio blog)
TENETE DURO, VE LO DICE UNA TESTA DA BEAGLE!

Anonimo ha detto...

Siltal: la ricapitalizzazione promessa
Ticineto - 25/09/2008


È trascorso senza che si sia arrivati a una soluzione anche questa settimana e difficilmente oggi, venerdì, si potrà risolvere quello che ormai da troppo tempo è il problema dei problemi di Siltal, la ricapitalizzazione, quei 10 milioni di euro che l’azionista non ha mai messo a disposizione della società e che hanno di fatto immobilizzato l’attività. Soldi necessari per acquistare le materie di lavorazione, pagare gli stipendi, rimettere- insomma - in moto le linee produttive e senza i quali a nulla serve avere messo a fuoco il piano di rilancio, studiato una linea competitiva di prodotti, acquisito commesse...

A oggi - ha conermato ieri pomeriggio l’ad di Siltal Evasio Novarese - non ci sono state azioni risolutive.

Ma il 29 settembre, lunedì prossimo, durante l’incontro al ministero dovrebbe essere annunciato il completamento dell’operazione di ricapitalizzazione.

È quanto ha scritto lo stesso azionista di riferimento di Siltal nei giorni scorsi in una lettera inviata al ministero, assicurando appunto che il 29 sarà perfezionato il processo di ricapitalizzazione.

Novarese definisce poi «assolutamente infondate» le voci circolate su una presa di posizione da parte dei commissari o del ministero:

«Non è partita nessuna azione».

Intanto i sindacati si stanno preparando per andare a Roma. Partenza all’una del mattino del 29 in pullman davanti al casello Casale Sud, presenti anche il vicesindaco di Casale Gianni Crisafulli e l’assessore al Lavoro Fabio Lavagno.

La riunione al ministero è stata fissata alle 11. Sono ancora disponibili posti e i lavoratori che intendono partecipare sono invitati a prendere contatto con le Rsu o le segreterie di zona.

«Ovviamente ci auguriamo che la situazione si risolva prima», commentano i sindacalisti Tonio Anselmo (Fim) e Mirko Oliaro (Fiom).

E per alleviare il disagio delle famiglie e dei lavoratori della Iar-Siltal il sindaco di Frassineto Andrea Serrao annuncia la riduzione del 50% del costo della mensa scolastica per materna elementari e medie fino al 31 dicembre, «sperando naturalmente che la situazione si risolva al più presto. È un piccolo segnale ma vuole dimostrare la sensibilità e l’attenzione dell’amministrazione nei confronti dei lavoratori che stanno vivendo questa difficile situazione».

Il sindaco di Frassineto ha inoltre inviato una lettera ai sindaci dei Comuni dell’Unione Terre di Po e colline del Monferrato (Borgo, Valmacca, Occimiano, Pomaro, Giarole, Mirabello e Bozzole) invitandoli ad attivare aiuti a loro volta.

«Ci sono situazioni estremamente difficili - ricorda Serrao - soprattutto per le famiglie dove entrambi i coniugi lavorano alla Siltal. Complicata anche la ricollocazione e quindi il quadro futuro appare molto problematico».



Massimiliano Francia
Articoli correlati19/09/2008 Siltal, è il momento della verità. «Ricapitalizzazione entro pochi giorni, o è un salto nel buio»
12/09/2008 Siltal: nuovo commissariamento?
31/07/2008 Siltal già in mano agli inglesi. Nuovo socio di minoranza: si tratta di Manfredi Lefebvre d'Ovidio
31/07/2008 La Siltal e' gia' degli inglesi - Ed entra un nuovo socio - Venerdi' incontro alla Iarp
24/07/2008 Per rilanciare la Siltal, bisogna cambiare la proprieta'
27/06/2008 Iar, oggi gli stipendi. Tolto il picchetto
23/06/2008 Niente stipendi, Siltal ferma. Incontri in Comune a Casale con lavoratori e proprietà. In forse l'accordo con gli inglesi?
08/05/2008 Siltal, ok all'anticipo della cassa. Lunedì l'ufficializzazione del nuovo assetto societario
05/05/2008 Siltal salvata dai capitali inglesi. La produzione resterà negli attuali stabilimenti del gruppo
02/05/2008 Gaiero in liquidazione, Siltal forse in vendita. Ancora preoccupazione per il lavoro

Torna alla sezione

Anonimo ha detto...

Io sono un vostro collega di lavoro che non può venire a manifestare con voi, io ho bisigno di soldi e mi sono trovato un posto di lavoro; io non ho ne suoceri ne genitori che mi possono aiutare,dovreste avere più rispetto degli altri.A voi vuol dire che non servono i soldi come volete far credere.

Anonimo ha detto...

Caro ANONIMO io sono una di quelle che al presidio non rimane tutto il giorno,ma tutti i giorni faccio il mio giro e rimango lì un po' di tempo.Mi vergogno rispetto ai miei colleghi che si fanno il mazzo tutto il giono in confronto io non stò facendo molto, però io non sputo sentenze a vanvera come fai te che dici di meritare rispetto perchè non hai nessuno che ti aiuta economicamente BELLO IL RISPETTO IMPARA AD AVERLO TU NEI CONFRONTI DEI TUOI COMPAGNI CHE CERCANO DI SALVARE ANCHE IL TUO E IL MIO POSTO DI LAVORO PRIMA DI CHIEDERLO!!!!!!!!
CHIEDO SCUSA AI MIEI COMPAGNI SE NON SONO Lì ASSIDUAMENTE (HO FAMIGLIARI CON PROBLEMI SI SALUTE) VI RINGRAZIO DI TUTTO QUELLO CHE STATE FACENDO ANCHE PER ME.

Anonimo ha detto...

Caro aninimo, essere al presidio non significa affatto che i soldi non servano.
Avere suoceri e genitori ha poco significato economico se questi vivono con una minima, e nonostante siano molto preoccupati per te, ti possano dare solo solidarietà.
Andare al presidio non vuol dire necessariamente aver tempo da perdere, ma un passaggio di mezz'ora non è un sacrificio enorme e lo puoi fare anche tu.
Chi sta fuori dei cancelli lo fa espressamente perchè non ci si dimentichi degli operai Siltal.
Tu penserai che non sarà questo a far cacciare i soldi a Caraffini, certo, ma magari potrà sensibilizzare i sindaci del territorio perchè facciano degli sconti magari sulle mense scolastiche dei propri residenti che, a causa della mancanza del tempo pieno presso la struttura più vicina a casa sono costretti a portare i loro figli a scuola presso comuni limitrofi...
Anche se non lavori ti alzi presto e porti i figli a scuola (benzina non regalata)ed ostenti tranquillità che non hai.
Speriamo in bene per lunedì, ci resta solo una flebile speranza, perchè anche il comissariamento di Siltal significherà per tutti noi il congelamento dei crediti, e nuova fame per tutti...
E infine ti ricordo, caro anonimo, che le donne a lavorare non le vuole nessuno, meglio se extracomunitarie così non chiedono nulla.
una donna

Anonimo ha detto...

Caro anonimo che vuole rispetto se sei un uomo o una donna con le palle è meglio che chiedi scusa per quello che hai scritto sul commento dimostrerai così di avere per primo il RISPETTO PER GLI ALTRI!!!!
Lavoratrice Siltal

OPERAIO SILTAL PIGNATARO ha detto...

NUOVE NOTIZIE SU SILTAL...STORIA DI UN BUCO

Anonimo ha detto...

Ma invece di parlarvi addosso l'un contro l'altro, prendete esempio dai colleghi di Pignataro che stanno facendo molto di concreto. E che caspita!!!!!!

LUPOGRIGIO6/BISINELLA RUGGERO ha detto...

CIAO A TUTTI SONO TORNATO E NOTO CON PIACERE KE I PEZZI DI MERDA E I FLIGLI DI PAPA SCONOSCIUTO NON MANCANO MAI CMQ IO SONO SEMPRE A DISPOSIZIONE DI VOLESSE FIRMARSI X SKIARIRGLI LE IDEE MA CM SEMPRE LA PAURA FA 180 E NON SI FIRMANO.......

elettroman ha detto...

Salve oggi ho piazzato una bella botta ( vedete il blog ) non mi sono scordato di voi

HASTA LA VITTORIA SIEMPRE

Anonimo ha detto...

... Mi correggo... quelli di Pignataro stanno facendo peggio!
Mah..!!!
Utilizzare il Blog, in questa situazione delicata, in questo modo, è sicuramente da irresponsabili. Vedo che l'ITALIA è un'unica nazione, NORD e SUD===== altro che federalismo fiscale!!!!!!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

Tutti i nodi vengono al pettine!
Tutto grava sui lavoratori onesti.

www.vivaelettroman.it ha detto...

... Mi correggo... quelli di Pignataro stanno facendo peggio!
Mah..!!!
Utilizzare il Blog, in questa situazione delicata, in questo modo, è sicuramente da irresponsabili. Vedo che l'ITALIA è un'unica nazione, NORD e SUD===== altro che federalismo fiscale!!!!!!!!!!!!!

27/9/08 2:28 PM

Caro anonimo ma va a cagare invece dei fare il professorino del cazzo qua e sul blog di Pignataro se fai parte di noi OPERAI scendi in campo e Lotta SENSATAMENTE se poi sei uno di quelli che credono di contare perchè leccano il culo a quelli della direzione allora fai lo schiavo come hai sempre fatto e sta zitto